Mercoledì, 12 13th

Last updateSab, 09 Dic 2017 1pm

Montegargnano, GS sta per "gruppo simpatia"

Una mattinata di corsa (per gli altri), di freddo bestia (per me, e non solo), di sudore gelato (per gli affiliati della setta "corriamo sempre e comunque"), di simpatia generalizzata (sempre per me), coronata da panini col salame e da torte "terroristiche" (attentato alla glicemia). Il tutto sul lungolago di Maderno, anfiteatro di incantevole bellezza, anche ieri seppure con la nebbia che "agli irti colli" del Monte Maderno saliva dal Benaco, che non è il mar che "urla e biancheggia" ma domenica mattina stava 'nu poco incazzatiello, coltre lattiginosa spinta dal freddo vento dell'Ora. Un richiamo alla poesia di Giosuè Carducci ce lo facciamo stare comunque, visto che sabato era proprio San Martino. Occasione per la corsa: la terza edizione della Camminata d'autunno sul lago, allestita dal Team 2Aceri; motivazione per la pacciada, brerianamente intesa, il compleanno di Gianni Ligasacchi, uno degli organizzatori, che porta un cognome importante per Brescia, riecheggiando quello del maestro Giovanni Ligasacchi, grande direttore di bande musicali, al quale è intitolato, nel capoluogo, un Centro giovanile di educazione musicale.

Spifferi gelati a parte, mitigati da qualche bicchierotto di Prosecco di Valdobbiadene (vero), una mattinata piacevole, nel rilassato e cordiale clima del dopocorsa. Credo di non far torto a nessun nell'affermare che artefice, dico "muratore-costruttore" vista la sua professione collegata, di questo ambiente del GS Montegargnano è isso, il geometra Aurelio "Elio Geo" Forti. Che ha trovato, onore al merito, dei comprimari che lo assecondano, una per tutte, la signora Clementina, che a Maderno ha raggiunto "quota 77", tradotto significa settantasette volte nel 2017 presente come segretaria del gruppo alle manifestazioni podistiche. I personaggi sono tanti, ognuno con la propria storia, la propria vita, i propri acciacchi (il mal di schiena di Enzo è come l'odissea omerica), la propria carica umana. E tutti danno il loro contributo, non parlo di pìccioli, ma di adesione spontanea e sentita, senza nulla chiedere, esigere, spessissimo usano la parola "grazie", che troppi hanno dimenticato. Io che non sono contento se non ci metto una puntina di veleno, aggiungo: fossero così tutte le società sportive. Magari lo sono, non ne ho trovate molte. Amen. Chi volesse saperne di più e di meglio sul GS può sempre andare su questo indirizzo.

Uno dei milioni di scatti di Elio Forti ha fissato l'immagine dei partecipanti alla riunione pedogastronomica di domenica a Maderno.

Sei qui: Home Montegargnano, GS sta per "gruppo simpatia"