Lunedì, 10 26th

Last updateMar, 20 Ott 2020 9am

Lunedì sera a Navazzo la "Bicchieratalonga"

Lunedì sera la eco del Pizzocolo ci rimbalzerà i tanti applausi che abbonderanno nella bella sala dell'hotel "Tre Punte", nato e cresciuto come "Running Club", che avrebbe dovuto avere, nella testa e nel cuore di chi lo aveva pensato, una finalità davvero sportiva, di qualsiasi sport si trattasse. Ma i sogni, talvolta, restano sogni. Però il "Tre Punte" (riferimento al monte che sta di fronte a Navazzo, e che gli indigeni chiamano Cima Castello o anche La Selva) non ha archiviato il suo spirito sportivo e in qualche, mirata, occasione la magica parola "sport" riempie ancora il suo spazio, mentre i tanti manifesti (in prestito) della mia Collezione (sì, la Collezione Ottavio Castellini che sta lì accanto, in un edificio a poche decine di metri) sorridono allegri in un festival di colori che ricordano ai presenti Campionati mondiali, grandi meeting, imponenti maratone. Una galleria con pochi uguali. Presuntuoso? Sì, e me ne vanto, così come ringrazio i gestori dell'albergo che hanno avuto questa bella trovata.

Lunedì sera, dunque, Elio Forti, deus ex machina del Gruppo Sportivo Montegargnano, chiamerà a raccolta tutti gli aderenti, le loro famiglie, una tanticchia di amici, di amministratori locali e di "benefattori" a vario titolo e a spessore variabile. La tradizione della "Bicchierata" - questa la definizione che si volle dare anni fa e che si è mantenuta nel tempo - sembra un soufflé, cresce a vista d'occhio. Le previsioni degli organizzatori (Elio, il presidente Antonio, Marco, Stefania, il public relations man Enzo) si attestano sul numero di 120 - 130 presenti. Se si continua su questo trend di crescita ci sono solo due soluzioni: o allargare il salone del "Tre Punte" o scegliere un altro indirizzo (dai, lasciatemela dire, location, questa fesseria entrata prepotentemente nell'uso comune a dispetto di una lingua italiana che non ha rivali in nessun angolo dell'universo).

Ci saranno molti, tanti, forse non tutti, coloro che una, due, tre volte a settimana, si ritrovano sotto le insegne biancoverdi del gazebo che li attende puntale. Mi viene in mente una bella canzone di Umberto Tozzi e Raf di qualche annetto fa, ritornello che diceva "Gente di mare che se ne va dove gli pare dove non sa". Da noi al massimo gente di lago, ma soprattutto gente che corre, e che correndo trova momenti di serenità, dimentica gli acciacchi, le ginocchia e le schiene che scricchiolano, accantona i problemi - ci sono anche quelli - fra le mura familiari o aziendali. Gente che, alla fine di una corsa o di una camminata o di un misto camminatacorsa, trova il sorriso, la simpatia, la cortesia, e, molte volte, l'allegria dello stare insieme.

Lunedì sera l'allegria non mancherà certo fra le accoglienti mura del "Tre Punte". Che in anni recenti ha ospitato campioni olimpici, vincitori della maratona di New York, primatisti mondiali. Un'altra atletica, diversa, ma gli applausi saranno uguali.

Sei qui: Home Lunedì sera a Navazzo la "Bicchieratalonga"