Mercoledì, 09 19th

Last updateLun, 17 Set 2018 10am

Bassa Via del Garda, 75 km per quelli in "gamba"

 
 
 

Un non tanto anonimo responsabile stampa e pubblicissime relazioni ha fatto pervenire alla nostra redazione sportiva, altrettanto anonima, le seguenti righe che raccomandiamo di leggere con attenzione.

Sempre affascinante. Dura, impegnativa. Si annuncia così la BVG Trail che si appresta a mettere la... quinta. Quattro edizioni già in archivio, e sembra ieri. Per la numero cinque la macchina organizzativa è in movimento da tempo e per tempo in tutti i Comuni del Parco dell'Alto Garda Bresciano. Sui cui territori si snoda il percorso della Bassa Via del Garda, tracciato escursionistico che si sviluppa fra costa, colline e montagna da Salò a Limone. A ricordo di Roberto Montagnoli, fondatore della Grafo Edizioni. E con questo sono spiegati acronimo e intitolazione, almeno per i neofiti.

Il via alla gara, che prevede tre percorsi di diversa lunghezza, è ormai alle porte. Il 7 aprile, giornata di sabato riservata alla manifestazione di trail che richiama appassionati da tutta Europa e oltre, si avvicina a grandi passi. Le iscrizioni hanno al momento superato quota 500. Con presenza maggioritaria di atleti italiani, ma con significative partecipazioni in arrivo da Germania, Francia e Inghilterra. Nutrita, secondo tradizione, la pattuglia ungherese sempre presente in forze.
Il Comitato organizzatore, presieduto dal gargnanese Franco Ghitti, ha portato a termine incontri e riunioni finalizzati a mettere a punto l'apparato logistico necessario per lo svolgimento della giornata in sicurezza e con il necessario supporto agli atleti sotto il profilo dell'assistenza lungo il percorso e dell'indicazione del tracciato. Saranno circa 350 i volontari in campo per la giornata, in rappresentanza e per conto di numerose associazioni del territorio gardesano. Presenze preziose, imprescindibili quanto solidali.

L'obbiettivo – sottolinea Franco Ghitti – è di continuare l’operazione di promozione sportiva attraverso cui far conoscere il nostro territorio. Riportare l’attenzione al lago ed all’entroterra. Alla natura, alla storia, ai tesori dell’arte. Un momento in cui, piace osservare, è possibile trovare unità d'intenti e capacità didialogo. Questo mi sento di poter affermare dopo gli incontri delle settimane scorse”. Durante i quali sono state riscontrate maggiori sensibilità e attenzione da parte delle Amministrazioni comunali. Segnali più che positivi per il Comitato organizzatore. Che è composto da Trail Running Brescia, Gs Montegargnano e Gruppo “La Variante” di Gargnano.

Agli atleti – che secondo previsione saranno circa 700 – è proposto un ventaglio di tre possibilità di percorso secondo formule rodate nelle precedenti edizioni. Con qualche piccola variazione “sul tema” in quanto a tragitti e sviluppi altimetrici che gli organizzatori tengono riservate. Sorprese che non saranno più tali quando la BVG Trail verrà presentata ufficialmente. Appuntamento in programma giovedì 29 marzo, alle 11.30, al punto vendita Sportland di Villanuova, nel Complesso commerciale Italmark, in via Zanardelli.

Questo, intanto, il programma per il 7 aprile. Alle scoccare delle 7, a Salò, davanti al Palazzo dei Provveditori, sede del Municipio, prenderà il via la BVG Trail sulla lunga distanza. In tutto 75 chilometri con arrivo al campo sportivo di Limone, dislivello positivo prossimo ai 5mila metri. Sempre da Salò, alle 8, partenza per gli atleti della BVG Run: in tutto 25 chilometri (D+1100) e arrivo alla Piazzetta di Bogliaco. In mezzo c'è la Bvg Marathon+, con partenza da Bogliaco e arrivo a Limone. Il percorso è di 50 chilometri, dislivello positivo prossimo ai 4mila metri. Le iscrizioni sono ancora aperte. Per i dettagli consultare il sito Internet dell'evento: www.bvgtrail.it. Per la quinta tutto pronto. Con l’auspicio che la BVG Trail porti la primavera tanto attesa e per ora un po' latitante.

Sei qui: Home Bassa Via del Garda, 75 km per quelli in "gamba"