Giovedì, 01 17th

Last updateSab, 12 Gen 2019 12pm

Sognando Olympia Tokyo 2020 scende in acqua

 

Il sessantottesimo anno di vita del Circolo Vela Gargnano si è chiuso: tempo dunque di bilanci. La lunga stagione organizzativa ha ospitato, come ultimo evento, la gloriosa Classe Star, tornata nelle acque della «Centomiglia». Il maltempo non ha fermato gli skipper, molti titolati, in rappresentanza di Germania, Principato di Monaco, Austria, Italia e Russia. L'idea è quella di continuare con questa serie di regate, inserite nel circuito autunnale gardesano, che vede le «Star» impegnate lungo la riva veneta con importanti eventi, compreso l'ambito Trofeo dell'Amicizia di Brenzone.

A Gargnano sono stati festeggiati i velisti che si sono particolarmente distinti nei vari campioni internazionali e nazionali. Prime le dame, Michelle Waink e Claudia Gambarin (che tenteranno l'avventura con la classe olimpica FX), seconde nel Campionato d'Europa con l'acrobatico 29Er, oltre al quarto posto nella classifica del Mondiale giovanile. A continuazione, i piazzamenti mondiali del neo consigliere Dede De Luca con i vari Melges. In ambito nazionale troviamo i tricolori dei velisti accasati al CVG nelle classi Melges 24, Melges 24 Corinthians, Asso 99, Protagonist 7.5 (i fratelli Cavallini e i fratelli Tonini); i giovanissimi dell'RS Feva assoluto (Andreoli-Rossi), e tutto il podio dell'RS Feva Under 12 con Salvatore (Fraglia Desenzano)-Annalisa Vicentini, i gemelli Arosio, terzi Rapuzzi-Folonari. Non sono mancati neppure i piazzamenti in tutte le grandi regate.

A novembre è stato elaborato il calendario 2019, che dovrebbe nuovamente aprirsi con il «Meeting Giovanile-Trofeo Centrale del latte» del doppio RS Feva, per proseguire con la Classe Star, altre gare, alcune co-organizzate con lo Yacht Club Cortina d'Ampezzo. Settembre  offrirà i traguardi del Campionato italiano Asso 99, il 53simo «Trofeo Gorla» e la 69esima «Centomiglia». Quindi, grazie alla collaborazione di alcuni tra i più titolati club della riva lombarda (Univela Campione, Canottieri Garda Salò, CV Toscolano-Maderno), l' importante evento del circuito olimpico con il Campionato italiano del CICO 2019, che diventerà «Sognando Olympia sul Garda».

Restano le altre iniziative del 2018, le nuove regate inchino di Gardone Riviera (in occasione della presentazione della «Cento» al Grand Hotel) e Gargnano. Potrebbe esserci un "inchino" alla città di Brescia. Le collaborazioni in ambito sociale con Abe Brescia, Fondazione Terzo Pilastro, Itaca, Hyak Onlus, Fondazione Asm, Alpe del Garda e Ori Martin Brescia con gli eventi della «Childrenwindcup» e della «Cento People». La nascita del circuito Garda Challenge con i clubs di Portese e Limone, lo stesso percorso a tutto lago della «Centomiglia» con la boa alla ciclo-pedonale di Limone. In ambito scolastico oltre al Vela Scuola di Federvela, le collaborazioni con Play Academy Bergamo, CVT Maderno, ci sono state le varie alternanze scuola-lavoro con il Bazoli-Polo e Caterina de' Medici di Desenzano, grazie a Garda Uno Lab, il lavoro con il team di Metis dell'Università di Padova, il gemellaggio sportivo con il Mondiale Paralimpico di Tiro a volo di Lonato, altre iniziative ancora. 

Sei qui: Home Sognando Olympia Tokyo 2020 scende in acqua