Mercoledì, 04 24th

Last updateMer, 24 Apr 2019 11am

Aprite le vele al vento del Garda, si comincia

 
«Vernissage» per la nuova stagione velica 2019 dopodomani al Circolo Vela Gargnano. Il cartellone offre la 41esima edizione del  «Trofeo Roberto Bianchi» riservato alle classi monotipo (Asso, Protagonist, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore). Regate nella sola giornata di domenica. La gara salperà da Gargnano (Marina di Bogliaco) alle 9 e mezza, per puntare su Campione del Garda. Per le classi monotipo sarà la prima prova del Circuito 2019. 
Dopo il «Bianchi» il 6-7 aprile i velisti saranno impegnati nella «Spring Cup», un omaggio alla barca che fino ai Giochi Olimpici di Londra 2012 è stata la regina delle gare olimpiche. La «Star» torna a Marina di Bogliaco dopo il «Campionato Open XIV Distretto» dello scorso anno. Rivedremo il giovanissimo Guido Gallinaro, che ha già disputato la Star Champion League alle Bahamas e il Campionato mondiale Under 30 di Miami.  Gallinaro proprio al porticciolo di Bogliaco ha mosso i suoi primi bordeggi, quando il suo istruttore era Gian Carlo Ballarini. Sarà un ritorno anche per Roberto Benamati, skipper di Malcesine, Campione del mondo e d’Europa proprio con la «Star», Campione italiano in carica. Nel settembre 2018 Benamati ha vinto in assoluto la sua nona «Centomiglia».
Proprio nella gara regina del CVG questa barca ha scritto pagine memorabili, con le vittorie di Nanni Porro (1959), Giorgio Falck, quando aveva a prua il gargnanese Gino Filippini (1961), Flavio Scala nel 1966. Tra i soci che il CVG ha avuto, ci sono Carlo Rolandi, che con la «Star» disputò le Olimpiadi di Roma 1960 (nelle acque di Napoli), quando era a prua del «Merope» di Straulino, Angelo Marino, Andreino Menoni, che fu tecnico della Nazionale azzurra alle Olimpiadi ed ai Mondiali vinti dall’equipaggio Gorla-Peraboni nel 1984. La «Star» targata Gargnano vanta poi una flotta di veri gentlemen, numerose carene, alcune di legno, molte restaurate nei vari cantieri lacustri.
 
 
Sei qui: Home Aprite le vele al vento del Garda, si comincia