Martedì, 08 20th

Last updateDom, 18 Ago 2019 10am

È nato un nuovo ministero: quello del monopoli

Image result for monopoli gioco

Monopoli, con l'accento sulla seconda «o». Non l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, con l'accento sulla terza «o». Monopoli, da intendersi come «il gioco di società più amato e giocato da bambini ed adulti. La sua semplicità lo rende infatti un passatempo intelligente e consigliato per tutta la famiglia in ogni occasione. Consiste nel guadagnare denaro tramite l'acquisto di lotti e case intraprendendo un'intensa attività economica». Il gioco ha avuto, nei giorni scorsi, una improvvisa e non richiesta fiammata di notorietà, tirato in ballo durante una delle consuete liturgie nel salone dell'Hotel Excelsior di Rapallo, prediletta sede dei Giovani Industriali, che, da anni, colà si ritrovano per dissertare di...qualcosa che non so. Quello che so è che ogni volta vengono invitati individui facenti parte della «gerarchia» dominante al momento. Prassi confermata nel 2019.

Il tale, che giocoforza si è esibito nel suo show politico, ha tirato in ballo una delle ultime acrobazie degli spericolati trapezzisti cui lui fa la rete di salvezza: i minibot. Sono andato a curiosare per vedere di che si tratta: sarebbero titoli di Stato come gli altri, solo con valore nominale più piccolo. Un modo più subdolo per defraudare di piccoli risparmi pensionati, casalinghe, in genere chi ha sotto il materasso due soldi. E servirebbero solo ad aumentare il debito pubblico, che già ha dimensioni ciclopiche, e cresce, cresce....In più, i mini pezzi di carta sono (in questo caso, sono, non sarebbero) illegali perchè, se scambiati, diventerebbero una moneta parallela vietata nella UE. I miniboat dovrebbero servire a pagare i debiti che la Pubblica Amministrazione ha nei confronti di aziende e fornitori.

Tanto per buttarla in ridere (in effetti siamo ormai alla farsa finale, tragica) il trombettiere degli attuali padroni del vapore ha cercato la battuta ad effetto, rispondendo a chi aveva paragonato questi pezzi di carta a quelli che si usano per giocare a monopoli (accento sulla seconda «o»), che lui le regole del gioco le conosce bene, enunciandone alcune. Bravo! Mi faccio promotore di una raccolta di firme per la sua candidatura al Nobel del Gioco del Monopoli 2020. Nel frattempo si eserciti in casa con moglie, figli, nipoti, e parentela varia.

Ho letto che, ad un certo punto, un imprenditore torinese, ex presidente dei Giovani di Confindustria, Marco Gay, è sbottato:«I minibot? Li usino per pagare lo stipendio dei parlamentari. Gli imprenditori hanno bisogno di soldi veri, possibilmente euro». 

Ma sì, dai, buttiamola in ridere. Chi si frega le mani per tutta questa notorietà gratuita del gioco del monopoli è la Giochi Preziosi, leader dei giocattoli nel nostro Paese. La domanda di scatole con tabellone, pedine, dadi, casettine, ha avuto una impennata. Dovessero mancare i rettangolini che raffigurano i soldi, niente paura; si possono sostituire con i minibot.

Sei qui: Home È nato un nuovo ministero: quello del monopoli