Martedì, 09 17th

Last updateMar, 17 Set 2019 8am

Medici ammalati, hanno il virus dell'atletica

    

  

  

Aronne Romano, nutrizionista fra i più conosciuti nel mondo, elaboratore della dieta conosciuta come «Paleozona» - in questi giorni si trova in una delle Università allocate in San Diego, California, per un congresso mondiale - e Stefano Piotti, psichiatra (il suo primo cliente è proprio Aronne...) son tornati dai Campionati mondiali di atletica leggera riservati ai medici di tutto il mondo. Mi hanno fatto avere - ormai è una consuetudine - foto e risultati delle loro prodezze atletiche.

Ho raccolto spezzoni di opinioni del pirotecnico Aronne. Sentite.

"Soddisfattissimo di questo bronzo ai Medigames (Olimpiadi della medicina e sanità) disputati quest'anno a Budva, in Montenegro. Nella giornata di apertura, con 11.29 nel peso ho migliorato di quasi un metro lo stagionale. Primo un nefrologo americano, classe 1963, con 12.19, secondo un ginecologo ungherese, del 1962, con 11.39, e medaglia di legno, con 10.90, l’amico e compagno di viaggio, lo psichiatra Stefano Piotti anche lui un giovincello del ‘63. Io sono un vecchiaccio del ‘55.
Tra tanti, due ringraziamenti particolari: all’amico posturologo Walter Castelletti, che con sole due sedute negli ultimi giorni ha migliorato la mobilità dell’articolazione del piede destro operato. E poi mio figlio Michele che con competenza e pazienza mi ha allenato per cinque mesi con soluzioni alternative, non potendo nè correre nè saltare".

Secondo messaggio in diretta:"Distrutto dal caldo e dalle gare lunghissime, ma felice. Ho completato il tricolore nella giornata di chiusura. Oggi argento nel martello e oro nel disco con più di cinque metri sullo stagionale (36.86). Il ringraziamento particolare odierno va al mio maestro del lancio del disco: l'amico Diego Fortuna". Sarà il caso di chiarire per chi non ha minime conoscenze dell'atletica, e ammesso che serva, che Diego Fortuna è stato uno dei migliori lanciatori di disco italiani, anni 1990 - 2000, il suo miglior risultato 64.69 è, a oggi, il settimo della lista nazionale di ogni tempo.

Caro Ottavio, mi hanno fregato dei poppanti! Il 20 dicembre ho subito un intervento al dito del piede che dovevo fare da trent'anni. Potevo aspettarne altri 30 visto che sono stato zoppo per sei mesi e ancora mi da fastidio quando spingo. Nel disco, sua specialità storica, Stefano pensava di silurarmi, gli andata male. Nel martello (io secondo)  eravamo veramente quattro amici al bar: ultima gara dopo una giornata caldissima (40 gradi) ha vinto il ginecologo ungherese e terzo il nefrologo americano. Era la 40esima edizione dei Giochi della Medicina e Sanità. La prossima edizione sarà dal 13 al 20 giugno 2020 in Portogallo (Algarve).
Sei qui: Home Medici ammalati, hanno il virus dell'atletica