Martedì, 09 17th

Last updateMar, 17 Set 2019 8am

Non è vero, non può essere vero...

...questa deve essere un bufala, una volta si chiamavano così, oggi quelli che pensano di parlare inglese le chiamano fake news, fa tanto snob. Sono quelle balle stepitose che gli imbecilli (ma furbi perchè quasi sempre ne traggono un utile) del mondo intero mettono in circolo, senza nessun controllo, su strumenti che stanno uccidendo la cultura, l'intelligenza, la capacità di discernere delle persone. Questa l'ho letta pochi minuti fa sulla pagina video di un nostro quotidiano nazionale. E prego, prego con tutte le mie forze, che sia una balla. Ma credo, purtroppo, che non la sia. Sentite:

PITTSBURGH - I lavoratori di un impianto della Shell in Pennsylvania sono stati costretti a partecipare a un comizio di Donald Trump "senza protestare contro il presidente" se volevano ricevere la paga per quella giornata. Lo riporta il Pittsburgh Post-Gazette. Il comizio di Trump è stato il 13 agosto. La partecipazione, si sono premurati di spiegare dall'azienda, "non è obbligatoria" ma solo chi si è presentato alle 7 del mattino, si è registrato e ha aspettato per ore l'arrivo del presidente (fino a pranzo) sarebbe stato pagato. I dirigenti hanno anche intimato ai dipendenti di non protestare. "No urla, grida, protesta o qualsiasi forma di resistenza sarà tollerata durante l'evento. L'evento è per promuovere la buona volontà dei sindacati". Buona volontà calata dall'alto insomma. L'impianto della Shell è un complesso da 6 miliardi di dollari per il cracking dell'etano per produrre etilene e dà lavoro a migliaia di persone. Trump si è preso il merito dell'impianto, in costruzione dal 2017, anche se la prima approvazione (spiega la Cnn) è arrivata durante l'amministrazione Obama. "È stata la mia amministrazione a renderla possibile - ha detto il presidente - nessun altro, senza di noi questo impianto non esisterebbe".

Mi piacerebbe vivere il tempo sufficiente per vedere davvero i lavoratori, i cittadini, le persone per bene, ribellarsi, con ogni mezzo, ai dittatori, o agli aspiranti tali, di tutto il mondo. All'umanità serve urgentemente una alzata di testa, uno scatto di orgoglio, una ribellione dura, che ponga fine a queste, come a tante altre, vergogne. Basta fare le comparse, lasciate soli questi mascalzoni.

Sei qui: Home Non è vero, non può essere vero...