Lunedì, 10 26th

Last updateMar, 20 Ott 2020 9am

Ognuno legga questa vignetta col suo cervello

Non è nuova, apparve, oltre un annetto fa. Mi è tornata in mente martedì verso sera, chissà mai perchè... Altan, che pubblica i suoi affilatissimi contributi su «L'Espresso» e su «La Repubblica»), che interpreta la realtà nella quale siamo disperatemente immersi, vale più di mille inutili, confusi, contorti editoriali, commenti, dichiarazioni, comparsate televisive. Il senso di questa vignetta è lapidario, inequivocabile, di granitica evidenza. L'ho rispolverata dalla mia collezione di capolavori grafici di questo Maestro degno del Pemio Nobel della Letteratura. Nessuno ha mai pensato a candidarlo? Io sì, sarebbe bellissimo. Almeno la candidatura. Poi i babbioni svedesi, interessati, pare, più alla flosce natiche delle attempate signore delle giurie che non alle valutazioni culturali, assegneranno cospicuo assegno a Turiddruzzo Laganà per il suo capolavoro «Sintassi della lingua aramaica».

Quanto al senso della vignetta, ognuno ne legga il significato che gli aggrada. Io so a cosa mi riferisco. Grazie Altan!

Sei qui: Home Ognuno legga questa vignetta col suo cervello