Martedì, 09 17th

Last updateMar, 17 Set 2019 8am

Tante città, molti popoli, una sola Europa

Visite: 133

Vi segnalo questa mostra fotografica che aprirà le porte al pubblico sabato 4 maggio. Mi hanno attirato due elementi. Uno è l'amicizia con il «Clan Peiano - Delpero», formato da Chantal - stavolta coinvolta in prima persona - suo marito Pietro e suo fratello Marco. Sono tre amici che, limitandomi alla fotografia - la loro passione -, in questi ultimi anni si sono impegnati ad arricchire sia questo mio spazio-senza spazio, sia quello dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana "Bruno Bonomelli", molto più serio. Eppoi mi è piaciuto il titolo che è stato dato alla mostra: «Città e Popoli d'Europa». Tante grandi città dove si è impastata la civiltà di tutti, tanti popoli che hanno contribuito alla grandezza della filosofia, della musica, della pittura, delle costruzioni, terreno su cui far crescere una grande idea che è sempre esistita in modo latente: l'Europa. A pochi giorni dalle elezioni europee (26 maggio) questa degli amici fotografi bresciani è una iniziativa intelligente. Elezioni, che io mi auguro, sconfiggeranno i barbari di ritorno che si sono infiltrati nella convivenza civile degli europei, istigando i più bassi istinti beluini. Dei barbari, appunto. Auguro il miglior successo a questa mostra, che avrà il suo successo per la bellezza degli scatti, ma, spero, anche per il suo significato politico-sociale. Dove e quando visitarla sta scritto nel manifesto.

Un interessante quesito di Mafalda: voi che dite?

Visite: 115

La vignetta, che ha per protagonista quella linguaccia di Mafalda, personaggio immaginario protagonista dell'omonima striscia a fumetti realizzata dall'argentino Joaquín Lavado, in arte Quino,  mi è stata girata da una persona amica di lingua spagnola. Le parole sono di facilissima interpretazione, ma per semplice chiarezza traduco:" Se scippo un politico, si tratta di furto o di rimborso?". Vien da sorridere, ma quanta amarezza, pensando alle ignobili vicende che leggiamo ogni giorno e che ci raccontano di malversazioni vere a danno dei cittadini da parte di politici e amministratori locali. L'ennesimo furto a danno dei cittadini è quello perpetrato da questa specie di «banda» che comanda ora nel nostro Paese: di punto in bianco ha raddoppiato - da 100 a 200.000 Euro - la soglia dei patrimoni del possessore che abbia perduto soldi nelle banche fallite e quindi può ottenere rimborsi automatici. Grottesco! Ma si sa: fra un mese ci sono le elezioni, allora meglio distribuire soldi pubblici a piene mani. Soldi uguale voti. Disse una volta un grande economista italiano, Tommaso Padoa Schioppa:«Il nostro è un Paese nel quale il denaro di tutti è il denaro di nessuno». Chi ha sbagliato a investire il proprio denaro, rincorrendo la chimera di facili guadagni, deve solo ricordare che «chi è causa del suo mal pianga se stesso». E, in ogni caso, dove ci fossero gli estremi di comportamenti illeciti, paghino le banche incriminate. Ma non con i soldi pubblici.

Fra il silenzio sovrano dei bei monti...

Visite: 108


Buon 25 aprile a tutti. Anche a quelli che oggi faticano a comprendere perché ci è tanto necessario.

Con queste parole il giornalista Gad Lerner  ha concluso il suo bell'articolo  pubblicato sul quotidiano «la Repubblica» martedì 23 aprile. Parole che dovrebbero essere di monito a tutti, donne e uomini, che hanno ancora il senso dello Stato e della Repubblica nata dalla Resistenza, e sentono imperioso l'anelito alla libertà e alla convivenza civile e rifiutano l'assurda esibizione di mitra e di braccia tese che ricordano solo barbarie che dovrebbero essere sepolte per sempre.

Si veleggia di qua, ma la vittoria va di là

Visite: 137


GARGNANO – Il Garda, costa lombarda, ha ospitato il quarto "Meeting Giovanile – Trofeo Centrale del latte di Brescia", riservato al doppio «Rs Feva». Dopo sette gare il successo è andato ai veronesi Lamberto Ragnolini e Lorenzo Orlandi (Circolo Nautico di Castelletto-Brenzone). Secondi i fratelli Francesco e Raffaella Trucchi (CN Del Savio), terze, e, ovviamente, prime delle ragazze, Sofia Delfina Gabbricci e Vittoria Sampieri (CN Del Savio), già vincitrici assolute nel 2018. Seguono Bottura-Cecchetti (CV Ravennate), Torroni-Gatta (CN Del Savio), Savoldi-Ariotti (ANS Sulzano), Gentili-Cusimani (Marina di Carrara), Jacopo Albini e Alessio Vicentini (Circolo Vela Gargnano).

In occasione delle regate si è svolto, per il secondo anno consecutivo, l’interessante progetto di alternanza scuola-lavoro degli studenti del Polo-Bazoli di Desenzano, grazie al supporto di Garda Uno Lab, inserito tra le iniziative di #Visit Brescia. Tra i premi assegnati alcune stampe su vele realizzate dal fotografo Valter Pescara. (Foto Garda Uno Lab)

Quel piccolo, silenzioso paradiso di Costa

Visite: 132

Costa, un piccolo, appartato, arroccato borgo, di cui sono innamorato, da sempre. E sempre piú chiuso nella sua solitudine. Ringraziando il cielo, esiste ancora Franco Ghitti con i suoi amici. Lunga vita a loro! E lunga vita a Costa! Andateci a fare questo giro, ne vale la pena...per chi ha le gambe appena appena buone e non soffre di lombosciatalgia.

Sei qui: Home