Mercoledì, 01 24th

Last updateMer, 17 Gen 2018 9am

Da Toscolano Maderno 2018 a Tokyo 2020?

Visite: 60

Alberto Cisolla, argento alle Olimpiadi di Atene nella pallavolo, l'arrampicatore Kevin Ferrari, il maratoneta Osvaldo Faustini, ospiti d'onore, sul palco grandi e piccoli campioni dello sport del Comune di Toscolano-Maderno (frazioni comprese), località della riva lombarda del Garda. Il tutto è andato in scena in un teatro "sold out", gremito in ogni ordine di posti. E' stato un vero Galà dello sportivo. A consegnare i riconoscimenti, su carta fatta a mano del progetto Toscolano 1381 del Museo della Valle delle Cartiere, sono stati il sindaco Delia Maria Castellini, i vari ospiti, con il simpatico accompagnamento musicale dal due classico dei "Chappels".

Aprono i ragazzi del karate, la società sportiva Munem con l'allenatore Emilio Contarelli. La vela fa la parte del leone con i campioni mondiali ed italiani del Melges 24, Carlo Fracassoli ed Enrico Fonda; il giovane Guido Gallinaro, campione d'Europa e d'Italia, bronzo al mondiale, sempre con il singolo del Laser Radial. Chiudono il quadretto dei navigatori Davide Bianchini e Mara Trimeloni, campioni nazionali con i monotipo Dolphin e Ufo 22. Non mancano le segnalazioni per il vivaio del Club di casa; dei canottieri della D'Annunzio di Gardone con i madernesi Nicola Gallorini, Alessia Pollini, Luca Silvestri, Luca Zagato, Enrico Righettini, Debora Chimini. La Remiera di Toscolano si segnala con Luca Spagnoli e Maikol Maffei, bronzo nell'Italiano Voga alla veneta.

Edoardo Bonaspetti, della Canottieri Garda, è il nuotatore dell'anno, vincitore della Gran Fondo del golfo lacustre di Salò. Nel tiro con l'arco Alessandro Veronesi ha vinto il titolo mondiale a squadre, suo figlio è finito secondo al Campionato italiano. Non mancano i motori con i rallisti Jessica Rosa, Bruno Gelmini, Ugo Zanini. Rachele Bonzanini e Giada Sofia Pollini rappresentato rispettivamente ciclismo e ginnastica artistica. I biker sono Riccardo Grammatica e Filippo Poli. Nella foto: i premiati della bella serata.

La migliore manifestazione è la stata la "Mad of Lake Urban" (Referendum su Face Book con ben mille votanti), mentre il triathlon "X Garda Man" diventerà internazionale nel circuito mondiale "X Terra".

Due premi alla carriera sono stati assegnati al professor Luigi Fraboni, e, alla memoria, al rugbista Lucio Avigo, introdotto con una affascinante prolusione di Enzo Gallotta, il tutto nel segno di "Sognando Olympia-Tokyo 2020".

Io ce l'ho più grosso del tuo, e il mio funziona

Visite: 28

Dite la verità maschietti: chi di voi, una volta scoperto il sesso nel passaggio dalla infanzia alla pubertà, è sfuggito al confronto de "il mio è più grande del tuo" oppure "il mio è più lungo del tuo"? Adesso non è più solo una scoperta di ragazzini alle prese con le dimensioni del "pisello", ci sono due cosiddetti grandi, piccoli mai cresciuti secondo me, che si divertono un sacco a sfidarsi su chi ce l'ha "più grosso". In questo caso si tratterebbe di un bottone, ma non di un bottone qualunque, ma di quello che tiene in apprensione tutta l'umanità. La vera sfida fra 'sti due dovrebbe essere un'altra: a chi ce l'ha più piccolo. Il cervello.

Toscolano Maderno alzerà sabato il Gran Pavese

Visite: 85

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Chiamarla "Capitale della vela" è, forse, troppo. Ma il borgo di Toscolano-Maderno, lungo la riva lombarda del lago di Garda, vanta un primato invidiabile. Nel 2017 alcuni dei suoi abitanti hanno, infatti, vinto Campioni Mondiali, Europei e Nazionali. Sabato prossimo,  tutti gli skipper saranno premiati dal primo cittadino Delia Castellini nel corso di una serata dedicata alle varie discipline sportive. I velisti sono Carlo Fracassoli e il suo tattico Enrico Fonda, capaci di vincere il Mondiale Melges 24 in Finlandia, oltre al titolo Nazionale della bella carena ideata da Buddy Melges e firmata Reichel & Pugh. Fonda si è poi imposto nel Tricolore della classe Protagonist 7.5, come tattico nel circuito amatoriale dei Melges 32. La premiata ditta Fracassoli & Fonda ha guadagnato  il quarto posto alla finale della Lega Italiana Vela di Crotone per i colori della Canottieri Garda, il  loro club di appartenenza. 
Il giovane Guido Gallinaro (nella foto), tesserato per la Fraglia Riva-Trento, si è confermato con il Laser in versione Radial. Si è imposto nell'Europeo ed è giunto buon sesto al Campionato mondiale giovanile. Inutile ricordare che per lui è arrivato anche il titolo italiano. Non finisce qui. Mara Trimeloni (Vela Club Campione) faceva parte del team di Giorgio Zorzi che a Chioggia ha vinto il Tricolore Ufetto 22. Davide Bianchini (Fraglia D'Annunzio) è stato il migliore timoniere del Campionato nazionale dei Dolphin.
A secco nel 2017 ma con altri titoli internazionali e nazionali altri residenti della piccola Toscolano-Maderno (poco meno di 8 mila abitanti), curiosamente la concentrazione dei velisti nelle frazioni montane di Gaino, Monte Maderno e Pulciano (all'ombra del monte Pizzocolo), dove ha casa (lacustre) la quattro volte olimpica Giulia Conti, quest'anno seconda assoluta alla "Centomiglia" con il monocarena "Clandesteam", battuta solo da un catamarano X 40, come Giulio Comboni,  coach della Nazionale Paralimpica a Londra 2012, l'equipaggio Giacomo Giambarda (compagno di banco al Liceo Fermi di Guido Gallinaro) e Daniele Minoni, negli anni passati due volte tricolori con il doppio giovanile dell'Rs Feva, Alberto Azzi, un paio di stagioni fa, campione nazionale con i Fun, Vittorio Gallinaro (fratello di Guido) già mondiale con la classe Topper. C'è poi il ricco vivaio del club locale con tanti piazzamenti meritati nelle categorie Junior e Cadetti. Quanto basta per mettere insieme un team di Coppa America con gente dello stesso paesello, frazioni comprese.

P.S. della redazione dell'"Eco del Pizzocolo": secondo noi, definire "paesello" Toscolano Madeno farà imbufalire il nostro amico Enzo Gallotta. La redazione dell'EdP non si assume nessuna responsabilità per la sua ira funesta.

Esiste un rapporto fra follia e stupidità ? (2)

Visite: 37

Grazie Vittorio Zucconi!

Non dovete fare neppure la fatica di leggere, solo ascoltare, cliccando sopra una delle tre parole qui sopra. Il commento è ripreso dal sito del quotidiano "la Repubblica".

Esiste un rapporto stretto fra follia e stupidità ?

Visite: 37

Il giorno prima.

Il giornalista Michael Wolff ha rivelato quella che è l'aria che si respira all'interno della Casa Bianca: "Il cento per cento delle persone che lo circondano mettono in discussione la sua capacità di governare e lo descrivono come un bambino che ha bisogno di gratificazione immediata. Tutto ruota intorno a lui. Dicono che è un cretino, un idiota".

Il giorndo dopo.

"....to President of the United States (on my first try). I think that would qualify as not smart, but genius....and a very stable genius at that!"

Sapete vero di chi sto parlando? Di chi è questa demenziale dichiarazione? Il famoso Karolinska Institute di Stoccolma ha studiato a lungo il rapporto fra genio e follia. Ancora nessuno ha studiato quello fra follia e stupidità. Propongo 'sto Twitter , che contribuisce a rimbambire la gente, come sponsor di un progetto di ricerca sul tema. La cavia disponibile ce l' hanno.

A me fa molto più paura della bomba atomica. E a voi?

Sei qui: Home