Mercoledì, 10 27th

Last updateLun, 25 Ott 2021 12pm

Diritti televisivi subito, diritti umani...vedremo

Ipocrisia (dal greco ὑποκρίνομαι «fingere»): dicesi di un atteggiamento, comportamento o vizio di una persona che volontariamente finge di possedere credenze, opinioni, virtù, ideali, sentimenti, emozioni che in realtà non possiede.
Volete aggiungere qualcosa? Leggete questa frase di Luigi PirandelloImparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti».
A che viene tutto questo? Dalla lettura della prima notizia di questa mattina di un sito internazionale - si chiama insidethegames, dentro i giochi - che riferisce notizie di politica sportiva, di vita delle Federazioni e dei Comitati olimpici, di eventi, di sport anche non olimpici che vogliono diventare olimpici, veramente un lavoro ben fatto, professionale, ricco di fonti e di informazioni. Questa lettura è una delle prime del mio inizio giornata, insieme a qualche quotidiano. Ordunque, stamane la prima notizia annunciava «The International Olympic Committee (IOC) has agreed a four-Games deal with the state-run China Media Group (CMG) - holding company of China Central Television (CCTV) - extending its run of possessing exclusive broadcasting rights in China and Macau until Brisbane 2032». Tradotto per chi non ha familiarità con la lingua di Bill Shakespeare (all'anagrafe William): il Comitato olimpico internazionale e il China Media Group hanno confermato un accordo per i diritti televisivi in esclusiva per la Cina e Macao fino al 2032. Esborso del CMG? Non è dato sapere al momento, si conosce però l'importo del precedente accordo siglato nel 2014 fino al 2022: 550 milioni di dollari, equivalenti a 465 milioni di euro. Vuoi che non sia stato aggiunto qualche milioncino?
Felicissimo Tommasino Bach (presidente olimpico confermato poche settimane fa per altri quattro anni), il quale ha cinquettato:«The IOC is delighted to announce an extension to our agreement with our longstanding broadcast partner, CMG. The new agreement means Chinese sports fans will be able to continue enjoying CMG’s first-class coverage of the Olympic Games through to 2032. I would like to congratulate CMG  for the overwhelming success of its coverage of the Olympic Games Tokyo 2020, when it reached hundreds of millions of people». Si capisce no? Contento il CIO, lodi alla televisione cinese, state allegri sportivi cinesi che insieme alla ciotola di riso vi daremo tanto sport da vedere.
Applausi, cala il sipario. Ma dei famosi diritti civili? Uiguri, praticanti cattolici, Tibet? Manco una parola, per l'amor di dio, prima portiamo a casa il contratto televisivo. Ripeto: ma i diritti civili? Vedremo, per quelli c'è ancora tempo, in fondo ai Giochi Olimpici invernali (in Cina) mancano ancora ben...146 giorni.
 
Fuori tema - Or mi sovvien che una persona tempo fa mi chiese chi è stato Thomas Bach per arrivare al vertice del potere olimpico. Uno schermidore, specialità fioretto, campione olimpico, componente della squadra tedesca che, ai Giochi di Montreál '76, vinse l'oro. In finale i tedeschi superarono l'Italia per 9 a 6. In squadra noi avevamo Fabio Dal Zotto, che aveva vinto la gara individuale, mentre i tedeschi non piazzarono nessuno nei primi otto.
Sei qui: Home Diritti televisivi subito, diritti umani...vedremo